forum-leopolda-2017 

Stazione Leopolda di Firenze, 29-30 settembre 2017

COSTRUIAMOLO INSIEME 

Il Forum della Sostenibilità e Opportunità nel settore della Salute è l’occasione di incontro e confronto tra tutti i soggetti che considerano questo settore come un’importante opportunità nazionale nella prospettiva strategica di crescita del Paese sotto l’aspetto sociale, industriale, del lavoro, della formazione, dell’attrazione degli investimenti e delle risorse.

L’Italia ha un punto di forza nel suo Sistema Sanitario Nazionale di tipo universalistico che pur avendo perso posizioni è comunque ormai l’unico rimasto a livello internazionale e uno dei migliori. Il Paese ha altri punti di forza tra cui la qualità produttiva nell’ambito dei farmaci chimici, così come nella capacità artigianale e la flessibilità delle piccole e medie imprese.

Altri fattori determineranno il futuro 4.0 della quarta rivoluzione industriale anche nell’ambito della Salute. In particolare: l’IoT o dell’Internet delle cose (anche biologiche), i Big Data e i modelli che ne scaturiranno, l’applicazione diffusa dell’intelligenza artificiale nelle decisioni e nella gestione delle operazioni (oltre alla sua ancora poco sperimentata applicazione nella gestione della salute e della malattia sul territorio), lo sviluppo dell’automazione e della robotizzazione, la scoperta dei meccanismi elettromagnetici della biologia, la medicina di precisione, lo “tsunami” terapeutico ossia le nuove scoperte di cure per debellare o prevenire malattie ora croniche, la microbiologia e interventi sul DNA, organi completamente artificiali o con componenti artificiali.

Tutto ciò in un cambiamento dei modelli sociali, verso la condivisione delle risorse e delle conoscenze.

Il raggiungimento dell’eccellenza nel settore della salute e il suo mantenimento nel tempo implica una capacità di innovazione continua e una capacità di prevedere, generare e gestire innovazioni dirompenti e rivoluzionare.

Nel Forum si esporranno e confronteranno idee e proposte di sviluppo nella prospettiva della “sostenibilità complessiva” dei sistemi che operano nel settore della salute. Un confronto “alla pari” tra soggetti pubblici e privati, imprese e associazioni, società scientifiche e università.

In questo ambito ai cittadini sarà riservato uno spazio particolarmente rilevante.

Sono loto infatti i destinatari di ciò che produce o elabora il Settore della Salute. Sono loro che direttamente o indirettamente conferiscono le risorse per lo sviluppo di questo settore.

Nel Forum i cittadini potranno conoscere come sta evolvendo concretamente il settore della Salute in Italia e quali servizi possono offrire le strutture sanitarie. Aziende Ospedaliere pubbliche e private infatti potranno pubblicizzare in Leopolda i loro servizi e i loro settori di eccellenza, i cosiddetti “fiori all’occhiello”, così che i cittadini possono fare confronti e orientare meglio le loro scelte di cura.

convegno-forum-2016

Il Forum 2016 ha sviluppato il tema della sostenibilità e opportunità nel settore della salute in alcune direttrici. In sintesi sono stati affrontati i seguenti argomenti:

  1. Le scelte politiche – istituzionali nazionali e regionali nell’ambito socio-sanitario e le strategie o le visioni che le sorreggono e il loro impatto sul settore della salute e sugli altri settori;
  1. Le più rilevanti esperienze e i progetti di governo dell’innovazione e del cambiamento nelle Aziende del sistema sanitario;
  1. La dinamica dell’offerta di innovazione tecnologica, terapeutica, culturale, scientifica, sociale e l’impatto che questa l’offerta ha ed ha avuto sulle scelte strategiche e operative;
  1. Lo sfruttamento La valorizzazione del settore della Salute italiano come leva di innovazione e sviluppo: il rapporto con le start-up-fondi di investimento, attrazione degli investimenti e altre nuove forme di valorizzazione economica delle eccellenze nell’ambito medico e della ricerca;
  1. Le partnership pubblico-private come opportunità per sostenere l’innovazione del Sistema della Salute e del mercato e per governare il Sistema in un contesto di forti e repentini cambiamenti;
  1. Il rapporto tra sanità pubblica, sanità privata, il contributo economico e di promozione della salute delle assicurazioni-mutue e fondi sanitari;
  1. L’integrazione socio-sanitaria: strategie, esperienze, attori, processi;
  1. L’evoluzione delle professioni sanitarie, nuove conoscenze e abilità, nuovi operatori, nuovi modelli formativi, nuovi sistemi premianti;
  1. Focus sul futuro delle più importanti malattie e sulle strutture che hanno posizioni di eccellenza nel combatterle.

Su quali argomenti e iniziative orientare il Forum 2017?

Il Forum 2017 si terrà dopo il referendum confermativo sulla modifica dell’articolo V della Costituzione che ridefinisce le competenze Stato – Regioni anche nell’ambito della Sanità. Sia che si confermi la riforma, sia che non la si confermi, il Sistema Sanitario Nazionale dovrà necessariamente cambiare innovando, superando barriere amministrative e mettendo a comune risorse e competenze mirando alla sostenibilità e ad una maggiore equità nel diritto dei cittadini a ricevere adeguati servizi socio-sanitari su tutto il territorio nazionale.

Come fatto con successo per la precedente edizione, si attiva a livello nazionale una raccolta di proposte di argomenti da trattare e iniziative da organizzare. Con questi contributi miriamo ad organizzare un Forum 2017 utile, concreto e stimolante e che colga pienamente l’obiettivo strategico della collaborazione di tutti gli stakeholders per la sostenibilità e lo sviluppo del Settore della Salute.

Dal punto di vista scientifico, e sempre in un’ottica di 360 gradi (prevenzione, diagnosi precoce, assistenza e cura), i riflettori si accenderanno su patologie diffuse e che l’Organizzazione mondiale della sanità pone come emergenze: diabete, tumori, malattie cardiovascolari, tutto ciò che mina l’efficienza del cervello (demenza, Alzheimer, Parkinson), alterazioni del sistema immunitario, osteoporosi, malattie infettive che stanno tornando pericolose (tubercolosi) e quelle virali evitabili (Aids) o per le quali esistono vaccini che non si fanno o che sono oggi finalmente curabili (epatite C). Considerando anche l’antibiotico-resistenza emergente che rischia di vanificare l’immagine stessa della medicina vincente. Poi argomenti su patologie di attualità come la sclerosi multipla, la Sla, le dipendenze varie. Senza dimenticare disturbi che cambiano la vita, come la menopausa o la depressione post parto, il dolore in genere (ancor oggi poco o nulla curato nonostante la legge 38 del 2010).

Infine è intenzione del Forum della Leopolda di divenire collettore per proposte di ricerca nei vari campi della medicina “orfane” di sponsor o di tutela intellettuale per, dopo valutazione di un board scientifico, sottoporle all’attenzione di potenziali finanziatori. Anche se non direttamente coinvolti nel settore medico farmaceutico. L’obiettivo è far adottare un progetto di ricerca prima che prenda la via dell’estero per la sua realizzazione.

Si invitano quindi i partner ad inviare proposte a mailto:segreteria@forumdellaleopolda.it 

Lunedì 7 novembre 2016
firma-giuseppe-orzati

Scarica a versione pdf (qui)