In Italia la Prep, profilassi pre-esposizione, intervento farmacologico messo in campo preventivamente per evitare un contagio da Hiv nelle persone ad alto rischio, “è già una realtà”.

Sebbene non sia ancora partito un progetto ufficiale per implementarla (ma ce n’è uno in attesa di approvazione), “molti la stanno utilizzando comunque. E non c’è solo il canale online per trovare il farmaco necessario facendolo arrivare dall’estero. Una versione generica è già in commercio qui da noi e costa 115 euro. Io stesso ho fatto la prova e sono riuscito ad acquistarla in farmacia, presentando la prescrizione di uno specialista”. Lo racconta Giulio Maria Corbelli, vice presidente di Plus onlus, network di persone Lgbt sieropositive, e componente dell’European Aids Treatment Group, che da tempo si batte perché la Prep venga resa disponibile nel Belpaese…

Alla profilassi pre-esposizione accederebbe chi ha un ‘punteggio di rischio’ alto, calcolato su informazioni auto-dichiarate relative al numero di partner, al sesso senza protezioni, alle infezioni sessualmente trasmesse e così via. “Non ci sarebbero quindi particolari barriere – precisa Corbelli – E siamo sicuri che non si verificherebbe un abuso di questo strumento perché le persone che chiedono la Prep sono di solito adatte a prenderla”….Leggi l’articolo su ADNKRONOS: www.adnkronos.com/salute/medicina/2017/10/25/aids-farmacia-pillola-che-rende-immuni_7XXJisA8VqB0YKVkl84gGN.html