ISCRIZIONE

Ore 14.30 – 16.00

NUTRACEUTICA, CIBO E SALUTE
Educazione alimentare per la riduzione della domanda assistenziale

Questo evento speciale sulla Nutraceutica vuol far scaturire un dibattito sulle opportunità che potrebbe offrire iI corretto uso alimentare sulla riduzione dei costi sanitari e della domanda assistenziale. I nutraceutici sia da fonti vegetali sia animali, contribuiscono a prevenire e curare numerose patologie, riducendo i costi della terapia farmacologica convenzionale, aumentando la sostenibilità del Sistema Sanitario.

Coordina Manuela Giovannetti – Direttore Centro Interdipartimentale di Ricerca Nutraceutica e Alimentazione per la Salute (Nutrafood), Università di Pisa

Intervengono
Samir Sukkar – Direttore dell’Unità di Dietetica e Nutrizione Clinica IRCCS Azienda ospedaliera universitaria S.Martino – IST Istituto Nazionale per la ricerca sul cancro di Genova
Adriana Albini – Direttore Laboratorio di Biologia Vascolare ed Angiogenesi IRCCS MultiMedica – Sesto San Giovanni e Milano
Lucia Guidi – Dipartimento Scienze Agrarie Alimentari e Agro – Ambientali
Valentino Mercati – Presidente di Aboca

Ore 16.00 – 18.00

LA CORRETTA ALIMENTAZIONE FONTE DI SALUTE E LONGEVITA’
Quali cibi mangiare, in quale quantità, con quale cottura

Sovrappeso, obesità, diabete, metabolismo dei grassi e cuore. Il cibo ci ammala, il cibo ci mantiene in buona salute. Non a caso Ippocrate scriveva: “Fà che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo”. Passato, presente e futuro della corretta alimentazione e di come agisce sui geni per evitare le malattie o favorirle. E attenzione ai cattivi maestri, l’Italia longeva e sana sta perdendo gli anni in più a causa di un cibo spazzatura non nostro ma sempre più diffuso. Proprio mentre le nostre abitudini alimentari, meglio note come dieta Mediterranea, erano consacrate come il modello da seguire dall’Oms e dall’Unesco, che l’ha etichettata patrimonio dell’Umanità. Che cosa fare e perché Ippocrate aveva ragione?

Introduce Mario Pappagallo – Giornalista

Conduce l’autrice di RAI Uno Claudia Manari

La società moderna malata di cibo: numeri e ruolo scientifico
Walter Ricciardi – Presidente Istituto Superiore di Sanità

Nutrogenomica I geni rispondono a ciò che mangiamo: si attivano e si spengono
La scienza oggi sa e studia cosa e come mangiare
Giovanni Scapagnini – Professore Biochimica Clinica, dip. di Medicina e Scienze per la Salute, Università del Molise
Sara Farnetti – Specialista in Medicina Interna PH.D in fisiopatologia della nutrizione e del metabolismo

“ma io bevo solo vino buono e non mangio grassi…quale cibo per un fegato sano?” Fantasie e fatti
Massimo Siciliano – Specialista in malattie del fegato.UOC Medicina Interna, Gastroenterologia e Malattie del fegato, Fondazione Policlinico Gemelli

Il punto di vista degli chef
Alessandro Circiello – Chef e Conduttore di Rai Gulp

venerdì 23

INCONTRI PER I CITTADINI
Conduce Mario Pappagallo – Giornalista

Ore 10.30 – 11.00
Vivere bene è una questione di stile, prenderti cura di te è la scelta migliore che puoi fare
A cura di: Valentino Patussi – Centro Alcologico Regionale Toscano SOD di Alcologia Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi

La qualità dell’alimentazione è uno dei fattori che influenza in maniera significativa la salute dell’individuo e della comunità, ed è quindi opportuno porvi attenzione. Questo significa coinvolgere, nei programmi di educazione alimentare, tutto il sistema familiare, inclusi i nonni e le persone importanti della famiglia, al fine di creare un clima familiare e sociale favorevole ad uno stile di vita alimentare ottimale.
Oltre alle indicazioni relative alla dieta, che deve essere il più possibile varia in modo da introdurre tutti i principi nutritivi, è fondamentale sottolineare l’importanza di limitare fortemente il sale, gli zuccheri (preferendo i carboidrati complessi come pasta, pane, patate) e le bevande nervine (caffè, tè, bibite, cioccolato).
Il consumo di bevande alcoliche e l’uso di tabacco devono essere scoraggiati. Sia l’alcol che la nicotina sono sostanze cancerogene, psicotrope, sono delle droghe. Va ricordato inoltre che l’alcol non è un nutriente, e per il tabacco una particolare attenzione deve essere posta anche sui pericoli del fumo passivo e di terza mano.

Ore 11.00- 11.30
LA CUCINA NATURALE
A cura della Chef Sabina Baglio

Sembra quasi che l’essere umano non abbia mai saputo mangiare e abbia bisogno di ricreare schemi e diete per imparare a nutrirsi, dimenticando che noi siamo Terra e snaturando la Natura le ripercussioni sulla salute sono innumerevoli e dannose.
Cosa fare?
La chef Sabina Baglio propone un’alimentazione sana e naturale per grandi e piccini presentando i suoi prodotti innovativi senza l’utilizzo di derivati di origine animale, ne soia, ne glutine… e degustazioni gratuite.

Ore 11.30 – 12.00
La cucina degli avanzi attraverso le ricette contadine
A cura di CIA Confederazione Italiana Agricoltori Toscana
Il Progetto “La cucina degli avanzi attraverso le ricette contadine”
E’ una ricerca per valorizzare e promuovere la cultura della riutilizzazione degli avanzi del cibo nell’ottica di non sprecare e di avere comunque prodotti tipici e di qualità.
Obiettivo della ricerca è far conoscere come, anche dagli avanzi di cucina, si possano fare altri piatti di interesse gastronomico e di qualità oltre che culturale. Finalità del progetto è quella di diffondere una cultura che mira a non sprecare il cibo.

Come riciclare il cibo che avanza? La ricetta innovativa per riciclare una ribollita avanzata realizzandoci un ripieno per i ravioli, presentata da Lia Galli dell’Agriturismo Villa Caprareccia di Bibbona.
SABATO 24 SETTEMBRE

Ore 10.00 – 13.00
INCONTRI PER I CITTADINI
Conduce Marcella Valverde – Giornalista

Ore 10.00- 10.30
Celiachia? No problem! Ci siamo noi: Associazione Italiana Celiachia
a cura di Giuseppe Giura Presidente AIC Associazione Italiana Celiachia Toscana

L’evoluzione dei dati della celiachia in Italia e l’apporto verso i celiaci dell’Associazione Italiana Celiachia

Ore 10.30 – 11.00
Vivere bene è una questione di stile, prenderti cura di te è la scelta migliore che puoi fare
A cura di Valentino Patussi – Centro Alcologico Regionale Toscano SOD di Alcologia Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi

Ore 11.00 – 11.30
La cucina degli avanzi attraverso le ricette contadine
A cura di CIA Confederazione Italiana Agricoltori Toscana

Ore 11.30- 12.00
Mangio bene. Mi voglio bene: I colori nel piatto
a cura di Francesca Moschi – Biologa nutrizionista
Sabrina Caterina Rossello – Personal chef-docente di cucina

Un percorso tra i colori i profumi e i sapori della frutta e verdura con suggerimenti e ricette

Ore 12.00- 13.00
LA CUCINA NATURALE
A cura della Chef Sabina Baglio

Ore 14.00- 15.00
UNA CORRETTA ED EQUILIBRATA ALIMENTAZIONE: DALL’ADOLESCENZA ALLA TERZA ETÀ
A cura di Gianni ZocchiBiologo Nutrizionista, Docente alla Scuola di Specializzazione in Scienza dell’ Alimentazione Università degli Studi di Siena

Nutrirsi bene durante le fasi della vita consente uno sviluppo armonico ed efficiente del nostro organismo aumentando pertanto lo stato di benessere e di salute. Ovviamente nel trascorrere degli anni e dei secoli , l’uomo ha portato modifiche importanti all’ambiente e quindi ha cambiato le regole del gioco. In queste nuove condizioni la genetica trasferitaci a volte ha difficoltà ad esprimersi in particolare a riguardo di nuovi alimenti. A tutto questo si aggiunge che, adolescenza, menopausa, terza età sono tappe distinte e necessitano di attenzioni specifiche e di fabbisogni nutrizionali diversi.
Altri aspetti importanti: per esempio più aumentiamo lo stress ossidativo, peggio trattiamo il nostro intestino, più ci alimentiamo in modo disordinato e non equilibrato, più il nostro sistema invecchia e quindi ci poniamo a rischio sulla salute. La scelta degli alimenti, la gestione degli stessi per esempio il sistema di conservazione o di cottura o di trasformazione, le combinazioni alimentari tra i vari macronutrienti, diventano sempre più importanti nella gestione glicemica e non solo.
Un percorso pertanto a cavallo della vita tra ambiente, alimenti e salute”.

VENERDÌ 23 SETTEMBRE

ore 12.00 – 13.00

INSIEME PER LA SALUTE
La ricetta giusta per il tuo benessere

A cura di Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II, Scuola di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Napoli Federico II e Associazione Italiana Food Blogger

FARE RETE…SI PUÒ!

Per diffondere una sana cultura alimentare, in cui il rigore scientifico e la correttezza metodologica incontrino il gusto ed il piacere della buona tavola, la ricerca dell’equilibrio nutrizionale, la creatività e la sperimentazione in cucina, l’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli, in collaborazione con l’Associazione Italiana Food Blogger, promuove il progetto Insieme per la salute. La ricetta giusta per il tuo benessere.

L’iniziativa intende favorire un’alimentazione sana non “medicalizzata,dimostrando che è possibile perseguire il benessere in cucina, coniugando gusto e salute.

ore 12.00 – 12.10

Luigi Califano – Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia- Università Federico II di Napoli
Vincenzo Viggiani – Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli

ore 12.10 – 12.20

IL PROGETTO “AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II E ASSOCIAZIONE ITALIANA FOOD BLOGGER: INSIEME PER LA SALUTE. LA RICETTA GIUSTA PER IL TUO BENESSERE”

Alessandra Dionisio – Responsabile PO Ufficio Stampa – Comunicazione AOU Federico II

ore 12.20 – 12.30

DIETA MEDITERRANEA? SÌ GRAZIE! UN VIAGGIO TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE

Fabrizio Pasanisi – Professore di Medicina Interna Università Federico II; Responsabile UOS Prevenzione, diagnosi e terapia dell’obesità AOU Federico II

ore 12.30 – 12.40

MANGIAR SANO, NON BASTA. QUESTIONI DI STILE…DI VITA
Michele Marzullo – Responsabile UOS Cardiocinetica sportiva AOU Federico II

ore 12.40 – 13.00

Question Time