Studio, compare prima di deficit cognitivi rilevabili

La solitudine e il senso di esclusione possono essere un sintomo importante che anticipa la comparsa dell’Alzheimer negli anziani (ANSA)

Lo ha verificato uno studio del Brigham and Women’s Hospital di Boston, pubblicato sulla rivista Jama Psychiatry. Le placche di proteina beta-amiloide che si formano nel cervello, tipiche della malattia, sono infatti presenti in maggior quantità negli anziani che riportano di sentirsi soli, ma che non mostrano ancora deficit cognitivi clinicamente rilevabili.

La solitudine potrebbe essere quindi associata ai primi cambiamenti provocati nel cervello dall’Alzheimer, prima ancora del peggioramento delle funzioni cognitive….

continua su:www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/salute_65plus/medicina/2016/11/07/alzheimer-senso-solitudine-puo-essere-tra-i-primi-segnali_3182c6fe-b146-4bb3-a704-9ddfbddd6ad0.html