“Lo smog entra nel cervello”, scienziati scoprono milioni di microparticelle nei tessuti – Adnkronos

Lo smog entra nel cervello. Lo ha dimostrato un team di ricercatori che ha rilevato milioni di minuscole particelle di inquinanti all’interno di campioni di tessuto cerebrale. Gli autori dello studio la definiscono una scoperta “estremamente scioccante”, che solleva una serie di nuove domande circa i rischi dell’inquinamento atmosferico per la salute. Finora, infatti, le indagini degli scienziati si erano concentrate sull’impatto che l”aria avvelenata’ può avere sui polmoni e sul cuore. Ma la nuova ricerca sembra suggerire come anche il cervello sia a rischio ‘intossicazione’ e fornisce la prima prova del fatto che microparticelle di magnetite, che possono derivare dall’inquinamento, riescono a farsi strada al suo interno….Continua su: www.adnkronos.com/salute/2016/09/06/smog-entra-nel-cervello-scienziati-scoprono-milioni-microparticelle-nei-tessuti_sxoOtFkliEfGeKMQUQe8oI.html