I super-batteri resistenti agli antibiotici saranno, nel 2050, la principale causa di morte.

L’Aifa ha autorizzato la rimborsabilità in classe H per ceftolozano/tazobactam, efficace contro i batteri Gram-negativi. Una novità utile anche per contrastare l’antibiotico-resistenza che si sta diffondendo anche tra bambini e anziani.

VIA LIBERA dell’Aifa ad un nuovo “antibiotico chirurgico” che colpisce cioè in modo molto mirato le infezioni più difficili. E’ il ceftolozano/tazobactam, un nuovo antibiotico efficace contro i batteri Gram-negativi resistenti alle attuali terapie antibiotiche e implicati nell’insorgenza di infezioni ospedaliere come quelle intra-addominali complicate, quelle delle vie urinarie e la pielonefrite acuta che colpiscono ogni anno 284.100 pazienti con circa 4.500-7.000 decessi.

Il problema dell’antibiotico-resistenza. Secondo le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, i super-batteri resistenti agli antibiotici saranno, nel 2050, la principale causa di morte. I batteri sono naturalmente attrezzati per difendersi dagli antibiotici e il contatto con questi farmaci accelera questo fisiologico processo….continua su: www.repubblica.it/salute/medicina/2016/11/10/news/arriva_in_italia_un_nuovo_antibiotico_contro_le_infezioni_piu_difficili-151766750/