Non solo bitcoin. La tecnologia blockchain – ossia il protocollo costruito come una ‘catena di blocchi’ su cui si basa il funzionamento della criptomoneta ad oggi più conosciuta – può essere utilizzata non solo per effettuare transazioni monetarie, ma anche in campi diversissimi tra loro come quello sanitario, delle assicurazioni, della contrattualistica e quello della gestione dell’identita’ digitale.

La blockchain può essere infatti molto utile nella trasmissione sicura dei dati sensibili, ecco perché potrebbe servire per condividere le informazioni sanitarie tra medico e paziente. Un esempio, in questo caso, è quello fornito dalla piattaforma online Medicalchain che permette di memorizzare direttamente sul registro blockchain i referti e tutte le informazioni sulla salute dei pazienti che possono poi farle visionare al proprio specialista di fiducia in tutto il mondo, mantenendo sicura la propria privacy…..Continua su ANSA>>