Domani è previsto l’arrivo del gelido vento russo siberiano in Italia. E già i medici di famiglia si preparano. “Burian, abbinato alla coda dell’influenza che ha colpito come non faceva da 15 anni, moltiplicherà le persone nelle nostre sale d’attesa, che già competono con i pronto soccorso. Ci aspettiamo un aumento dell’afflusso di pazienti, perché il gelo improvviso favorisce complicanze respiratorie e non solo”. Parola di Silvestro Scotti, segretario nazionale Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale), che fa il punto con l’Adnkronos Salute sui pazienti più a rischio e sulle misure per proteggersi dagli effetti dannosi dell’ondata di freddo in arrivo…….

Leggi l’articolo su AdnKronos: https://goo.gl/CTh4dC