Un ‘oncochip’ per mappare il Dna tumorale e definire terapie su misura, più efficaci e sicure.

Negli Irccs del network Alleanza contro il cancro (Acc, la più grande rete di ricerca oncologica italiana fondata dal ministero della Salute) e all’ospedale Cannizzaro di Catania è partito lo studio di fattibilità per il sequenziamento del genoma malato in 1.000 pazienti con carcinoma polmonare in stadio avanzato. Il progetto, presentato nel giugno scorso a Roma dal presidente di Acc, Ruggero De Maria – ricorda una nota – è stato definito in luglio e a fine 2017 i comitati etici degli Istituti interessati (20 sui 24 associati al network) hanno potuto prenderne visione validandone la fattibilità……

leggi la notizia su AdnKronos: www.adnkronos.com/salute/medicina/2018/02/21/chip-mappa-tumori-partono-test_REYQzA0ktFXBL5DkQda3yK.html