Nel 2022 né scuole, nè strade, nè biblioteche. Tutto sarà speso per la Sanità.

Per scongiurare la cosiddetta ‘catastrofe di Barnet’, cioè il collasso nei Paesi sviluppati entro il 2022 dell’assistenza sanitaria e sociale assorbita dalle spese mediche per malattie croniche e per gli anziani, è necessario, fra l’altro, una mirata attività di prevenzione fin dall’infanzia e nelle strutture scolastiche, una corretta alimentazione, una costante attività fisica e l’impiego di avanzate tecnologie mediche. E’ quanto è emerso nella sesta edizione delle ‘Giornate cardiologiche del Centro Cuore Milano Malpensa’ organizzata dalla Fondazione Iseni (ANSA)

…”‘La catastrofe di Barnet’, una diapositiva che ha girato il mondo, è uno studio messo in grafica di un direttore generale di una piccola municipalità a Nord di Londra: sostanzialmente valutando le risorse e il progredire della spesa per la sanità e l’assistenza sociale in particolare negli anziani si arriva nel 2022 a un esaurimento delle risorse, perdendo tutte le altre possibilità di azione pubblica. Non più una scuola, un asilo, una strada, una biblioteca perché tutto deve essere speso per la sanità”,

Source: www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2017/10/28/medicina-3.0-per-evitare-collasso-sanita-pubblica_24dd52f0-3703-47ce-a67a-4c8f3bf4c9b4.html