“Cure di precisione più democratiche”, l’oncologia si confronta a Chicago

Diffondere le scoperte ed espandere la portata della medicina di precisione, “in modo che non faccia molta differenza dove si è nati o dove si vive per avere accesso agli ultimi progressi nel trattamento” del cancro. E’ con queste parole che il numero uno dell’American Society of Clinical Oncology, Bruce Johnson, chiama a raccolta a Chicago oltre 39 mila specialisti da tutto il mondo per partecipare al meeting annuale dell’Asco, dal 1 al 5 giugno. Per l’occasione il McCormick Place Convention Center sarà affollato da una popolazione praticamente superiore a quella di una cittadina italiana come Gubbio….Continua su AdnKronos>>