Non più codice bianco, verde, giallo o rosso.

Nei Pronto Soccorso si cambia: i codici utilizzati per ‘filtrare’ i pazienti all’arrivo sono destinati a diventare cinque e di tipo numerico, così come stabilito dalle nuove linee guida sul triage intraospedaliero, di imminente approvazione da parte della conferenza Stato-Regioni, secondo quanto riportano alcuni organi di informazione.

Il Lazio sarà la prima regione a partire a gennaio, con una fase di sperimentazione. L’obiettivo è ridurre i tempi di attesa e diminuire il margine di errori medici. I nuovi codici, anticipati dal Corriere della Sera, vanno da 1 a 5, dove 1 rappresenta i casi più gravi (emergenza), 2 l’urgenza, 3 l’urgenza differibile, 4 l’urgenza minore e 5 la non urgenza.
I primi tre sono a medio-alta intensità di cure, mentre gli ultimi due a moderata-bassa intensità. I tempi stimati di accesso vanno da immediato a 240 minuti…Continua su ANSA>>