Oltre tre milioni le donazioni, 30 mila in meno rispetto al 2016. Italia ancora autosufficiente per la compensazione tra le Regioni, ma l’estate e durante il picco dell’influenza sono periodi critici

Continua a calare nel 2017 il numero dei donatori di sangue in Italia, raggiungendo il record negativo dal 2009. Mancano infatti all’appello ben 8mila donatori. Un’assenza che si traduce in un calo delle donazioni: nonostante siano state effettuate oltre tre milioni di donazioni, ce ne sono state 30mila in meno rispetto all’anno precedente. Il calo continua dal 2012, anno «di picco» con quasi un milione e 740mila donatori registrati. Nonostante tutto, l’Italia riesce a far fronte alle richieste grazie alla compensazione tra Regioni. Sono questi alcuni dei dati raccolti dal Centro Nazionale Sangue e presentati, insieme a una campagna di sensibilizzazione realizzata con il Civis, il Coordinamento delle Associazioni di volontari del dono del sangue, oggi a Roma nella sede del Senato in previsione del World Blood Donor Day, che l’Oms celebra il prossimo 14 giugno….Continua su Corriere.it>>