Con antivirali ad azione diretta il 97% delle persone guarisce: migliora qualità di vita e si riduce il rischio di altre patologie (La Stampa)

Prima del 2010 la sola cura per l’epatite C era rappresentata dall’interferone in associazione alla ribavirina. Le percentuali di successo erano inferiori al 50% e moltissimi gli effetti collaterali. Oggi, con l’avvento degli antivirali ad azione diretta, oltre il 97% delle persone è curata con successo. Risultato? Una diminuzione del rischio di sviluppare carcinoma epatico e un netto miglioramento della qualità di vita. Un beneficio che da dicembre 2014 -data di inizio delle somministrazioni di queste nuove molecole- ad oggi ha già coinvolto oltre 96 mila italiani. Prossimo obiettivo: riuscire a trattare tutte le persone -circa 300 mila- positive al virus dell’epatite C ma che al momento non si sono ancora rivolte presso i centri di cura.

Che cos’è l’epatite C?  ….Leggi l’articolo su La Stampa: www.lastampa.it/2017/10/23/scienza/benessere/epatite-c-gi-oltre-mila-gli-italiani-curati-con-successo-w50v1b4BrT3eWL5se1ZoDK/pagina.html