Ancora 80 mln senza cure, in molti Paesi trattamenti razionati (ANSA)

ROMA – Oltre un milione di persone nei Paesi a basso e medio reddito sono stati trattati con i nuovi farmaci contro l’epatite C. Ma ancora quasi 80 milioni rimangono senza.
A fare il punto il primo rapporto globale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) sull’accesso ai trattamenti contro l’HCV, che sottolinea la necessità di “superare le barriere nell’accesso alle cure” per “una malattia che uccide 700mila persone l’anno”. I costi elevati, scrive l’Oms, “hanno portato al razionamento del trattamento in alcuni Paesi, come l’Unione Europea, in cui gli accordi sui prezzi non sono stati contabilizzati per coprire il costo per tutta la popolazione colpita”.
Gli antivirali innovativi hanno un tasso di guarigione del 90%, pochi effetti collaterali e curano la malattia in tre mesi….Continua su: www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2016/11/07/epatite-c-oms-nuovi-farmaci-a-oltre-1-mln-malati-nel-mondo_8e7951b5-3c21-4fd9-b66d-c0a328b0e1af.html