Il progetto porterà alla messa a punto di nuovi farmaci senza la necessità dell’intervento delle mani dell’uomo

Il governo britannico annuncia l’intenzione di sviluppare una struttura dedicata alla scoperta di farmaci completamente automatizzata, per accelerare la produzione di nuove molecole e “trasformare” così l’industria farmaceutica. Il ministro all’Economia del Regno Unito Greg Clark ha detto che il progetto, portato avanti da un istituto di ricerca finanziato dal governo, il Rosalind Franklin Institute di Harwell, nell’Oxfordshire, porterà alla messa a punto di nuovi farmaci senza la necessità dell’intervento delle mani dell’uomo, con una velocità fino a 10 volte superiore a quella attuale e con un costo sensibilmente inferiore, riporta ‘PharmaTimes’.
Approfondimento su Metoweb>>