“Ho combattuto l’endometriosi per un decennio e questo sarà stato il mio nono intervento chirurgico”. Lena Dunham racconta così, sulle pagine di ‘Vogue Usa’, il recente intervento di isterectomia cui si è sottoposta per porre fine ai tormenti dell’endometriosi, una malattia cronica che provoca sanguinamenti interni, infiammazioni croniche, aderenze e infertilità.

Nell’articolo pubblicato sul magazine statunitense, l’attrice di ‘Girls’, 31 anni, scrive di aver deciso di rimuovere utero e cervice per tenere sotto controllo i fortissimi dolori provocati dalla malattia. “Sono in grado di affrontare la perdita dell’utero prima di compiere 32 anni – afferma Dunham -. So che l’isterectomia non è la scelta giusta per tutti e so che non è una garanzia che questo dolore scompaia”.

Negli anni Dunham le ha provate tutte. Ma ogni tentativo per controllare il dolore è fallito. Durante l’intervento chirurgico, ha spiegato, “i medici hanno scoperto che oltre all’endometriosi, avevo un’emorragia retrogada, provocata dal fatto che durante il ciclo il mio sangue scorre all’indietro, finendo nello stomaco. Un’ovaia si trova sui muscoli posizionati attorno ai nervi sacrali della schiena. E non parliamo del rivestimento uterino. L’organo, che dovrebbe avere la forma di una lampadina, ha la forma di un cuore”….

Leggi l’articolo su: www.adnkronos.com/intrattenimento/spettacolo/2018/02/15/tolto-utero-soffrivo-endometriosi_5XYTVv5OUGAsxblkEUn8EM.html