Il piccolo Charlie Gard e’ morto. ”Il nostro splendido bambino se n’e’ andato. Siamo orgogliosi di Charlie” (ANSA)

Il bambino inglese affetto da una malattia mitocondriale degenerativa incurabile, divenuto un caso internazionale, ha smesso di respirare poco dopo essere entrato in un centro assistito per bambini malati terminali.
“Il nostro splendido bambino se n’è andato. Siamo veramente orgogliosi di Charlie”, ha annunciato la madre Connie Yates in esclusiva al Daily Mail, giornale che ha seguito con grande coinvolgimento emotivo la tormentata quanto mediatica causa legale trascinatasi dolorosamente per mesi.
Papa Bergoglio ha espresso commozione: “Affido al Padre il piccolo Charlie e prego per i genitori e le persone che gli hanno voluto bene”. Monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la Vita, ha ribadito la grandezza dell’Amore di Dio che “non stacca la spina”.
La brevissima vita di Charlie, durata appena 11 mesi, era tutta appesa alle macchine che lo facevano respirare e dalle quali non poteva separarsi: macchine che non potevano essere trasferite nella piccola casa del West End di Londra dove Connie e Chris Gard speravano di poterlo tenere prima della morte, né in un hospice….leggi l’intero articolo su: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2017/07/27/scaduto-ultimatum-corte-su-charliesorte-bebe-ancora-incerta_194d8cf9-a3c4-44eb-8372-501bfda7fbc9.html