emergenza-pronto-soccorsoIl X congresso nazionale Simeu presenta il volto della medicina di emergenza-urgenza: come funzionano i nostri pronto soccorso e chi sono i medici e gli infermieri che ogni giorno ci lavorano, investendo conoscenze e competenze professionali, ma anche entusiasmo, impegno, fatica.

L’obiettivo dell’attività in pronto soccorso è dare risposte immediate, efficaci ed efficienti a una domanda della popolazione che si trasforma continuamente, con ampia componente sociale oltre che sanitaria. La possibilità di rispondere adeguatamente è limitata spesso da situazioni oltre il limite di rottura, per sproporzione tra le risorse disponibili e la domanda di assistenza e cura; le conseguenze di tali situazioni, come recenti casi di cronaca hanno messo in luce, sono l’aumento dei rischi per la salute e la vita dei pazienti, la compromissione della qualità tecnica e umana del servizio, anche in termini di rispetto della dignità personale e della privacy, e carichi di lavoro insostenibili per gli operatori con rischio di “burn-out”.

Le rilevazioni degli ultimi anni in Italia non hanno evidenziato un aumento significativo degli accessi in pronto soccorso, come invece si era verificato in passato; è un effetto positivo delle campagne sull’impiego responsabile dei servizi e del graduale potenziamento della rete territoriale, su cui però moltissimo resta ancora da fare. Nonostante la stabilità degli accessi, i pronto soccorso in tutta Italia continuano a registrare situazioni di criticità e di sovraffollamento…www.sanita24.ilsole24ore.com/art/lavoro-e-professione/2016-11-18/il-pronto-soccorso-chiede-standard-185824.php?uuid=ADBtGwxB