(Testo e intervista di Paolo Magliocco) Il sonno e i sogni hanno, come si sa, molti aspetti ancora da scoprire. Il dottor Carlos Schenck ha concentrato a lungo la propria attenzione su un tipo di disturbo molto particolare. Forse perché ne soffriva il secondo paziente che incontrò quando cominciò a lavorare al Minnesota Regional Sleep Disorders Center trentacinque anni fa. O forse perché i problemi che questo disturbo creava erano davvero impressionanti. Il suo paziente, infatti, arrivava a compiere azioni anche molto violente e pericolose durante la notte, fino a farsi male. E la cosa davvero strana, come scoprì Schenck, è che lo faceva durante la fase REM del sonno, quella che normalmente è caratterizzata da una sorta di paralisi muscolare. Una paralisi che serve proprio per impedire, spiega lo psichiatra, che ci si possa far male durante i sogni. Vai alla trascrizione integrale dell’intervista, in italiano È stato così che, paziente dopo paziente, Schenck è arrivato a definire un nuovo tipo di disturbo del sonno, battezzato RBD, ovvero REM Behaviour Disorder. Un disturbo che colpisce soprattutto gli uomini dopo una certa età e che nella maggior parte dei casi risulta poi collegato all’insorgere del Parkinson o della demenza. Di più: oggi è possibile individuare dove nasce questo problema nel cervello e tentare di trovare soluzioni che impediscano l’evoluzione verso il Parkinson. Adesso Schenck vorrebbe riuscire a mettere a fuoco le cause di altri due tipi di disturbi classificati, come lo RBD, tra le parasonnie: quello che spinge le donne (soprattutto) a mangiare durante il sonno e quello che porta gli uomini (soprattutto) ad avere comportamenti sessuali durante il sonno. Anche in questo caso, secondo Schenck, e al contrario di quello che sarebbe più facile immaginare, si tratta di disturbi di origine neurologica che niente hanno a che fare con la psicologia……

Leggi l’articolo su Le Scienze: https://goo.gl/rWtFkw