Per coniugare innovazione farmaceutica e sostenibilità della spesa sanitaria la sfida si gioca sul filo del miglior rapporto costo-beneficio e di una oggettiva valutazione dei farmaci e del processo assistenziale complessivo. Superando la logica dei silos. Il punto nel corso della giornata di studio dedicata a «Innovatività Terapeutica, Rwe e Pdta per la valutazione dei farmaci e del processo assistenziale», organizzata a Roma da Economia Sanitaria.