cancro-bambina

L’aveva chiesto lei nella speranza di essere ‘risvegliata’ (ANSA)

Un testamento che ha il significato di una speranza di vita. E’ la vicenda di una ragazzina di 14 anni malata terminale di cancro, la quale ha ottenuto dai giudici che il suo corpo fosse conservato e non sepolto, nella speranza di essere un giorno “risvegliata” e guarita con nuove cure. Ma si è trattato di una battaglia legale senza precedenti in Gran Bretagna: il verdetto, emesso poco prima del decesso della ragazza a ottobre, è stato reso pubblico ora dopo che il corpo, portato negli Usa, è stato congelato tramite “criogenesi”….

L’articolo su: www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/11/18/ordinata-ibernazione-14enne-con-cancro_80d842eb-6abf-47af-85b5-353249f0e820.html