Colpa dell’orologio biologico

Le ore del tramonto sono quelle in cui l’aggressività si manifesta di più. Lo indica la ricerca che ha messo in relazione il comportamento aggressivo con i ritmi regolati dall’orologio biologico. Condotto sui topi, lo studio è pubblicato sulla rivista Nature Neuroscience dai ricercatori dell’americano Beth Israel Deaconess Medical Center (Bidmc). Il risultato potrebbe aprire le porte a eventuali terapie per gestire l’agitazione serale comune alle persone che soffrono di con disturbi neurologici, come l’Alzheimer.

Uno stato di agitazione al tramonto, che può sfociare fino all’aggressività, è infatti tipico di questi malati, che con l’arrivo della sera sperimentano un improvviso peggioramento generale dei loro sintomi. Lo schema a orario aveva suggerito ai ricercatori che ci fosse un nesso con l’orologio biologico che scandisce i principali ritmi biologici come sonno, fame, rilascio di ormoni…Continua su ANSA>>