VENERDÌ 23 SETTEMBRE
ore 16.00 – 18.00

ISCRIZIONE

 

Agopuntura, fitoterapia e omeopatia sono le principali medicine complementari (MC) integrate nel Sistema Sanitario Regionale Toscano già dalla fine degli anni ’90. Una vera innovazione, seguita anche dai Sistemi Sanitari di altre regioni italiane. A illustrare lo straordinario percorso di integrazione che ha luogo in Toscana ormai da vent’anni saranno i responsabili delle Strutture di riferimento regionale per le MC e dell’Ospedale di Medicina Integrata di Pitigliano, mentre una Tavola rotonda metterà a confronto i rappresentanti delle Regioni che stanno, con varie modalità, attuando questo processo.

Modera
Katia Belvedere Responsabile settore “Consulenza giuridica, ricerca e supporto organismi di governo clinico”, Diritti Cittadinanza e Coesione Sociale, Regione Toscana

Intervengono
LE MEDICINE COMPLEMENTARI NEL SISTEMA SANITARIO REGIONALE TOSCANO: UN’ESPERIENZA UNICA IN ITALIA E EUROPA
Elio RossiResponsabile Struttura di riferimento regionale per l’omeopatia

OPPORTUNITÀ DI SVILUPPO DELLE MEDICINE COMPLEMENTARI NEL CONTESTO DELLA RIFORMA DELLA SANITÀ TOSCANA
Sonia BaccettiResponsabile Rete toscana di medicina integrata

LA SICUREZZA DEL PAZIENTE IN MEDICINA COMPLEMENTARE
Fabio FirenzuoliResponsabile Struttura di riferimento regionale per la fitoterapia

LE MEDICINE COMPLEMENTARI NEL SETTING OSPEDALIERO
Simonetta Bernardini – Responsabile Struttura regionale di riferimento per le attività di medicina integrata nei pazienti ospedalizzati

Esperienze regionali a confronto
TAVOLA ROTONDA
Alberto Chiantaretto – Regione Piemonte
Franco Desiderio – Regione Emilia Romagna
Alberto Puddu – Regione Sardegna
Giancarlo Fontana – Regione Lombardia
Lucia Di Furia – Regione Marche
Oskar Ausserer – Provincia Autonoma di Bolzano

 

facial-acupuncture