Realizzato da ricercatori australiani, valuta il rischio di sviluppare questo tumore nei tre anni successivi e ha un’accuratezza del 70%

Età, sesso, utilizzo di protezione solare, numero di nei presenti sulla pelle a 21 anni. Sono alcuni dei fattori di rischio utilizzati per realizzare un test online per la valutazione del rischio di melanoma. Il test – pubblicato oggi sul Journal of the National Cancer Institute – è stato realizzato dai ricercatori del QIMR Berghofer Medical Research Institute per predire il rischio di sviluppare questo tumore della pelle nelle persone con più di 40 anni nei prossimi tre anni e mezzo. In Italia l’incidenza dei casi melanoma è raddoppiata. Nel 2007 erano 7.000 mentre nel 2017 sono stati 14.000…..Continua su Repubblica.it>>