Lorenzin: ‘Rimosso ostacolo burocratico per effettività cure’ (ANSA)

“si è chiarito che non può sussistere una valida alternativa terapeutica per il paziente italiano quando il farmaco autorizzato in Italia non è effettivamente accessibile a tutti, in quanto troppo costoso, come avviene con i farmaci contro l’epatite C e gli altri farmaci innovativi. Pertanto, abbiamo rimosso un odioso ostacolo burocratico sulla via della libertà ed effettività delle cure”.

Sarà possibile, a partire da oggi, l’acquisto di farmaci all’estero per un uso personale e la cui necessità sia convalidata dalla prescrizione del medico. La novità arriva con una circolare del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. In pratica, si potrà importare un farmaco autorizzato in altri Paesi ma non in Italia, oppure un prodotto innovativo – ed è il caso dei ‘superfarmaci’ contro l’epatite C – che nel nostro paese abbia un costo superiore o che il paziente non può ricevere dal Servizio sanitario nazionale poichè non rientra nelle categorie previste…Continua su: www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2017/03/29/ansa-ministerook-a-import-nuovi-farmaci-come-quelli-epatite_030ddc60-64ff-4301-af1c-88222ab4976f.html