Dati preliminari, verso la diagnosi precoce

Un semplice test del sangue, la cosiddetta biopsia liquida, si è dimostrata uno strumento potenziale per individuare il tumore del polmone ad uno stadio iniziale. Un report iniziale del grande studio in atto, CCGA (Circulating Cell Free Genome Atlas), ha infatti fornito un’evidenza preliminare del fatto che un test del sangue può essere capace di scoprire il cancro al polmone nella fase iniziale.

Si tratta di uno dei primi studi che utilizzano l’esame del Dna circolante come strumento per una diagnosi precoce del cancro….Continua su ANSA>>