Sono state 8.873 (18% del totale delle segnalazioni a farmaci e vaccini) le segnalazioni di sospette reazioni avverse a vaccini, con insorgenza nel 2014, mentre le segnalazioni relative al 2015 sono state 3.772 (9% del totale).

Sono i dati riportati dall’Aifa nel Rapporto sorveglianza post-marketing dei vaccini per gli anni 2014 e 2015. Tra i vaccini batterici il maggior numero di casi è stato riscontrato per i meningococcici e per i pneumococcici. Tra i vaccini virali i numeri più alti di sospette reazioni avverse sono segnalati per i «morbillosi» e «varicellosi». A queste vanno aggiunte le segnalazioni su vaccini inserite in modo incompleto nella Rete Nazionale di Farmacovigilanza (105 nel 2014 e 55 nel 2015).

Le reazioni gravi e i decessi sono stati in totale 940 (10,6%) nel 2014 e 535 (14,2%) nel 2015. Per quanto riguarda le segnalazioni di reazioni a esito fatale sono state 69 nel 2014 e 9 nel 2015. La quasi totalità dei decessi è stata riportata per il vaccino antinfluenzale: 66 nel 2014 e 7 nel 2015. Ma in nessun caso è stata dimostrata una correlazione certa con il vaccino. La percentuale di segnalazioni «gravi» è aumentata dal 9,8% del 2014 al 13,9% nel 2015.

Melazzini: «Nessuna correlazione tra morti e vaccini»…continua su: www.sanita24.ilsole24ore.com/art/dal-governo/2017-06-01/vaccini-report-aifa-8873-reazioni-avverse-2014-e-3772-2015-decessi-sono-stati-69-cui-due-neonati-172157.php?uuid=AEcGX4WB