“Oggi non abbiamo test sul sangue validati che permettono già nella popolazione generale la diagnosi precoce di tumore”. (ANSA)

Lo afferma il presidente della Associazione italiana di oncologia medica (Aiom), Carmine Pinto, precisando che tali test sono ora “utilizzati nella pratica quotidiana solo per pazienti con diagnosi già accertata di cancro del polmone per la scelta di una terapia a target molecolare”.
“Le notizie diffuse dai media ed in particolare da quelli pubblici, per il loro peso – rileva Pinto in una nota – hanno un ruolo importante nella corretta informazione dei cittadini, sulla base di chiare evidenze scientifiche. È fuorviante, soprattutto se lo strumento utilizzato è il servizio pubblico – prosegue – far credere ai cittadini che basti un semplice test del sangue per individuare in anticipo la malattia e sconfiggerla prima che si manifesti”….Leggi l’articolo siwww.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2017/05/02/oncologi-non-abbiamo-test-sangue-per-diagnosi-generalizzata_665b501a-46a1-49d7-9939-ead8e862cc0d.html