Giocare ai videogame su indicazione del medico, per proteggere la memoria e difendersi dall’Alzheimer.

Il sogno di tanti appassionati potrebbe diventare realtà, almeno stando ai risultati di uno studio pubblicato su ‘Frontiers in Aging Neuroscience’. Il lavoro, infatti, promuove gli ‘exergame’ (parola inglese composta da exercise, esercizio fisico, e game), i videogiochi interattivi che fanno fare esercizio fisico. Gli anziani con un lieve deterioramento cognitivo hanno mostrato miglioramenti significativi negli esercizi mentali e di memoria dopo allenamenti regolari con questi videogame ‘fit’. I risultati della ricerca potrebbero incoraggiare a prescrivere gli exergame per rallentare o contrastare il deterioramento cognitivo legato al passare degli anni, dicono gli autori….Continua su AdnKronos>>