I prodotti di uso domestico sono nuove sorgenti di inquinamento atmosferico. A Los Angeles le emissioni dei solventi sono almeno equivalenti a quelle del traffico

Ozono e polveri sottili, killer di cuore e polmoni, dipendono più dai comuni prodotti chimici di uso domestico come saponi, profumi, ma anche pesticidi e vernici che dal traffico. O almeno i prodotti domestici contribuiscono all’inquinamento atmosferico cone le auto. A questa sconcertante conclusione è giunto uno studio coordinato da Brian McDonald del National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) di Boulder, Colorado. Per la sua rilevanza, la ricerca è stata pubblicata sulla rivista Science. «I prodotti che uso la mattina prima di uscire di casa inquinano quanto la mia automobile» dice McDonald. Buona parte del particolato fine (PM2,5) si forma attraverso l’ossidazione dei composti organici volatili. Reagendo con gli ossidi di azoto, questi stessi composti formano l’ozono…….

Legi l’articolo su, Corriere.it: www.corriere.it/salute/18_febbraio_19/profumi-detersivi-saponi-inquinano-l-aria-almeno-come-automobili-c726542c-1565-11e8-83e1-221a94978c8b.shtml