SCARICALO IN PDF

ISCRIZIONE
ALTRI EVENTI

VENERDI’ – Ore 9.00
Saluti delle autorità
Vito De Filippo – Sottosegretario di Stato del Ministero della Salute
Stefania Saccardi – Assessore al Diritto alla Salute, al Welfare e all’Integrazione Socio-Sanitaria, Regione Toscana
Sara Funaro – Assessore al Welfare e sanità, Accoglienza e integrazione, Pari opportunità, Casa, Regione Toscana

SESSIONE I
SOSTENIBILITÀ E OPPORTUNITÀ NELLE DIVERSE PROSPETTIVE

Ore 9.15 – 11.30
IL FUTURO DELLA SANITÀ NEL CONTESTO GLOBALE TRA SOSTENIBILITÀ E OPPORTUNITÀ: PUNTI DI VISTA A CONFRONTO
Il tema di estrema attualità della sostenibilità del Sistema Sanitario Nazionale, in un contesto in cui si assiste ad un incremento dei costi dovuto anche ad aspetti di forte impatto sociale quali il progressivo allungamento dell’aspettativa di vita e l’innovazione sarà oggetto del dibattito di apertura del Forum. Quali dati in nostro possesso per una proiezione futura? Quale il punto di equilibrio tra sostenibilità, innovazione e opportunità delle scelte di politica sanitaria? A questi ed altri quesiti proveranno a dare risposte politici, studiosi, rappresentanti delle aziende e delle professioni.

Coordina Marco Macchia – Membro del Comitato Scientifico del Forum – Presidente ASIS Associazione Studi sull’Industria della Salute

Intervengono
Nino Cartabellotta – Presidente e Direttore Scientifico Fondazione GIMBE
Carla Collicelli – Advisor scientifico Fondazione Censis
Emilia Grazia De Biasi – Presidente della 12ª Commissione permanente (Igiene e Sanità) del Senato della Repubblica Italiana
Rosaria Iardino – Presidente Fondazione Onlus The Bridge
Sergio Liberatore – IMS Health

Ne discutono
Tonino Aceti – Coordinatore Nazionale del tribunale per i diritti del malato – Cittadinanzattiva (TDM)
Massimo Di Martino – Giunta Farmindustria
Enrique Hausermann – Presidente Assogenerici
Barbara Mangiacavalli – Presidente della Federazione Nazionale dei Collegi Ipasvi
Giacomo Milillo – Segretario Generale Nazionale FIMMG
Marco Nocentini Mungai – Presidente Urtofar
Paolo Petralia – Presidente AOPI
Costantino Troise – Segretario Nazionale Anaao Assomed
Seguono interventi programmati e dibattito

Ore 11.30 – 12.30
IL RUOLO DELLE MUTUE E DELLE ASSICURAZIONI PER LA SOSTENIBILITA’ DEL SSN
Il livello di copertura sanitaria che i sistemi di Welfare europei sono in grado di fornire è destinato a diminuire. Si ridurranno le prestazioni erogate dal SSN e cresceranno invece le spese out-of-pocket per i cittadini. Le mutue sanitarie e le assicurazioni private avranno un ruolo sempre più importante per il finanziamento della spesa sanitaria. Il settore pubblico, il settore privato e il terzo settore (non-profit) costituiranno un sistema sanitario allargato e complesso che porrà nuove sfide dal punto di vista della sostenibilità economica. L’interazione tra i 3 diversi settori deve essere disegnata in modo efficiente affinché (i) non venga meno il carattere universalistico-solidale del SSN e, (ii) le inefficienze tipiche dei mercati assicurativi privati e misti siano contenute. L’intervento si soffermerà sul confronto tra il modello di assicurazione complementare/integrativa di tipo mutualistico e quello fornito dalle assicurazioni private. Inoltre verranno illustrati i punti di debolezza e di forza di ciascun modello per quanto riguarda il benessere dei cittadini da un lato e il contenimento della spesa sanitaria dall’altro.

Espone e coordina Isabella Mastrobuono – Docente della scuola di Management alla Luiss school of Business

Interviene
Francesca Barigozzi – Professoressa associata del dip. di Scienze Economiche, Università di Bologna

Ne discutono
Massimo Campedelli – Ist. Dirpolis Sant’Anna di Pisa coordinatore scientifico del progetto della Regione Toscana
Claudia Fiaschi – Presidente Confcooperative Toscana
Diego Lo Presti – Responsabile Area Fondi Sanitari per Snms Cesare Pozzo
Placido Putzolu – Presidente FIMIV, Federazione italiana mutualità integrativa volontaria
Marco Vecchietti – Consigliere Delegato RBM Assicurazione Salute SpA
Seguono interventi programmati e dibattito

Ore 11.30 – 13.30
TAVOLI DI LAVORO

I NUOVI LEA E NOMENCLATORE TARIFFARIO

I SERVIZI DOMICILIARI

PARALLELI DI APPROFONDIMENTO SU ASPETTI FONDAMENTALI PER LA SOSTENIBILITA’ DEL SSN

Ore 12.30 – 14.00
NUOVA GOVERNANCE FARMACEUTICA ED EQUIVALENZA TERAPEUTICA: MODELLI DECISIONALI PER LE SCELTE POLITICHE SOCIO-SANITARIE

Coordina Mario Pappagallo – Giornalista

Intervengono
Vincenzo Atella – Professore Associato di Economia presso il Dip. di Economia e Finanza dell’Università di Roma Tor Vergata
Luca Degli Esposti – Farmacoeconomista e presidente CliCon
Luigi Gambardella – Direzione Market Access Roche Pharma
Videomessaggio di Mario Melazzini – Presidente AIFA
Rosaria Iardino – Presidente Fondazione Onlus The Bridge
Andrea Messori – Presidente SIFaCT – Società Italiana di Farmacia Clinica e Terapia
Enrique Hausermann – Presidente Assogenerici
Nello Martini – Direttore di Drugs and Health
Seguono interventi programmati e dibattito

Ore 12.30 – 14.00
I DISPOSITIVI MEDICALI: HTA E NUOVI MODELLI DI VALUTAZIONE
Espone e coordina Monica Piovi – Direttore Direzione Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale della Regione Toscana

Interviene
Pietro Calamea – Direzione generale dispositivi medici e servizi farmaceutici, Ministero della Salute
Americo Cicchetti – Presidente SIHTA
Fernanda Gellona – Direttore Generale Assobiomedica

Ne discutono
Guido Beccagutti – Health Economics & Reimbursement Mgr. Medtronic
Marco Campione – Presidente ed Amministratore Delegato GE Healthcare
Mario Federighi – Amministratore Delegato di Farmigea Holding
Genesio Grassiri – Presidente Santec S.r.l
Giorgio Milesi – Vice President Developed Markets South Europe, Johnson & Johnson Medical
Giuseppe Turchetti – Professore presso l’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna
Seguono interventi programmati e dibattito

Ore 14.00 – 15.00 – Pausa

SESSIONE II
LE NOVITÀ INTRODOTTE DALLA RIFORMA DEL TERZO SETTORE E IMPATTO SUL SSN

Ore 15.00 – 16.30
Lo scorso 3 luglio è entrata in vigore la legge delega per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale. Si prevede di «valorizzare il ruolo degli enti nella fase di programmazione, a livello territoriale, relativa anche al sistema integrato di interventi e servizi socio-assistenziali». L’incontro punta a mettere a fuoco quali possano essere gli impatti che questo nuovo modello avrà su un settore, quello socio-sanitario, che da una parte ha avviato importanti processi di razionalizzazione della spesa e dall’altro fatica a tenere aperte le porte dei servizi a tutti i cittadini. Quali saranno dunque i nuovi modelli di governance? Come dovrà attrezzarsi il non profit? Come dovrà cambiare il rapporto pubblico-privato sociale? Quale potrà essere l’apporto dei privati? Queste le domande sul tavolo con cui si confronteranno i relatori

Coordina Stefano Arduini – Caporedattore VITA

Intervengono
Stefania Saccardi – Assessore al Diritto alla Salute, al Welfare e all’Integrazione Socio-Sanitaria, Regione Toscana
Alberto Corsinovi – Presidente Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia
Attilio Farnesi – Presidente ANPAS Toscana
Claudia Fiaschi – Presidente Confcooperative Toscana
Marco Mini – Presidente del Collegio dei Garanti del Forum Toscano del Terzo Settore
Eleonora Vanni – Presidente area Welfare Legacoop Toscana
Seguono interventi programmati e dibattito

SESSIONE III
LA SANITA’ NAZIONALE: REGIONI A CONFRONTO (INNOVAZIONE, INTEGRAZIONE, STRATEGIE)
Ore 16.30 – 17.30
Tavola rotonda
Coordina
Paola Perrotta – Comunicatrice di Salute

Partecipano:
Riccardo Fatarella – Direttore Dipartimento Salute – Regione Calabria
Aldo Mariotto – Direttore Area Servizi Assistenza Primaria, Direzione Centrale Salute Regione Friuli Venezia Giulia
Walter Orlandi – Direzione regionale salute, welfare, organizzazione e risorse umane, Regione Umbria
Monica Piovi – Direttore Direzione Diritti di cittadinanza e coesione sociale della Regione Toscana
Francesco Quaglia – Direttore Generale Salute e Servizi Sociali Regione Liguria
Rappresentanti di altre regioni

SABATO – SESSIONE IV
Innovazione e sostenibilità

Ore 9.00 – 10.00
DISRUPTIVE INNOVATION:
TECNOLOGIE, ORGANIZZAZIONI E SCELTE POLITICHE CHE RIVOLUZIONANO IL SETTORE
Mentre noi pianifichiamo il futuro, a differenza del passato, il Futuro butterà all’aria i nostri piani e ci costringerà a cambiare radicalmente. Ci sono dei segnali che preannunciano queste innovazioni? Siamo pronti a coglierle come opportunità?
In questa sessione si confronteranno le imprese leader nell’innovazione con ricercatori ed esperti del mondo sanitario.

Espone e coordina Mariano Corso – Professore ordinario presso School of management del Politecnico di Milano

Intervengono
Francesco Conti – Direttore della Comunicazione e Relazioni Istituzionali Medtronic, Italia
Andrea Di Santo – Country Leader Italia Siemens Healthineers
Isabella Mastrobuono – Docente della scuola di Management alla Luiss school of Business

Ore 10.00 – 11.00
Tavolo di lavoro
Proposte di partnership per innovazione e sviluppo: incontro tra investitori, imprese e organizzazioni sanitarie

Ore 10.00 – 12.00
INNOVAZIONE GUIDATA DALLA DOMANDA PUBBLICA IN SANITÀ: OBIETTIVI STRATEGICI DI INNOVAZIONE DEL SSN: STRUMENTI, ESPERIENZE E CASI DI STUDIO
Nel settore della sanità la domanda pubblica gioca un ruolo essenziale per la promozione della innovazione. Attraverso la programmazione degli acquisti delle tecnologie e dei beni e servizi la sanità può indirizzare, o anche rallentare e bloccare, il progresso tecnologico. La sessione intende fare il punto degli sviluppi del quadro giuridico europeo e nazionale e delle esperienze in corso e lanciare una proposta operativa: un gruppo di lavoro inter-regionale. Mettere a confronto i responsabili della programmazione sanitaria con esperti di innovazione e di tecnologie biomediche, allo scopo di identificare alcune piattaforme comuni. Sulla base di tale ricognizione si intendono promuovere e progettare schemi di finanziamento di ricerca industriale e/o forme di appalti precommerciali e innovativi.

Coordina Andrea Bonaccorsi – Professore Ordinario presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Energia, dei Sistemi, del Territorio e delle Costruzioni
Espone
Antonio Saitta – Presidente della Commissione Salute alla Conferenza Stato Regioni

Intervengono
Fabrizio Landi – Presidente della Fondazione Toscana Life Sciences di Siena e membro del Comitato di indirizzo del Distretto Life Sciences della Toscana
Francesco Molinari – Progetto Regioni PON-GATT
Teresa Panariello – Presidenza del Consiglio dei Ministri, dip. per la Coesione
Gabriella Racca – Professore Ordinario presso il dip. di Management dell’Università di Torino
Seguono interventi programmati e dibattito

Ore 12:00 – 13.00
Come attrarre la ricerca internazionale e imprese di successo in Italia
Ricerca e sviluppo, validazione scientifica, accesso al mercato sono alcuni elementi che permettono una maggiore attrazione degli investimenti nel settore della ricerca clinica. Il punto di incontro tra domanda e offerta è uno strumento di agevolazione degli investimenti.
L’accesso alle informazioni nel settore della Salute è sempre più soggetta a sistemi di difesa dati con aumento della burocrazia.
Come si comportano gli innovatori in Italia? Quali strumenti possono utilizzare?
Casi di successo a confronto

Coordinano
Paolo De Natale – Direttore Dirigente Ricerca Istituto Nazionale di Ottica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)
Genesio Grassiri – Membro Comitato Scientifico del Forum

Intervengono
Giuseppe Banfi – Direttore Generale Fondazione S. Raffaele – Direttore IRCCS Galeazzi
Danilo Medica – Country Manager Italia di Kedrion Spa
Davide Morelli – Co-founder & Chief Technical Officer BioBeats
Marco Aldo Sansò – A.D. ITH Gruppo farmaceutico
Concetto Vasta – Corporate Affairs and Market Access Senior Director – Eli Lilly
Seguono interventi programmati e dibattito

Ore 13.00 – 14.00 Pausa

Ore 14:00 – 15.00
MALATTIE RARE E SOSTENIBILITà: IL RUOLO DELLE PARTNERSHIP PUBBLICO PRIVATE
Sostenibilità, la parola più comune ad oggi in sanità, spesso in conflitto con altre come ‘diritto alla cura’ e ‘servizi’, con il rischio di impattare negativamente sulla vita delle persone affette, nello specifico, da malattie rare, e sui loro familiari. Se dalla parola ‘sostenibilità’ oggi non è più possibile prescindere la sfida a cui ci troviamo di fronte – tutti, pazienti, associazioni, medici, enti pubblici – è quella di conciliarla con tutte le altre parole che sono necessarie a garantire il diritto alla cura. Con ‘cura’ non si intende solo ‘la terapia’, se pur questa è inclusa, ma un concetto ben più ampio che parte dalla diagnosi e include l’assistenza, la riabilitazione, i servizi domiciliari, il supporto psicologico, l’inserimento lavorativo – o la possibilità di mantenere il proprio lavoro – una corretta e tempestiva informazione, la possibilità di interfacciarsi con le associazioni pazienti e/o i gruppi di sostegno, solo per citare alcune concretizzazioni del concetto di ‘cura’.
Può oggi la cosa pubblica farsi interamente carico di tutte queste esigenze e fornire risposte efficienti e tempestive ai bisogni dei pazienti? Può ricorrere al supporto del privato? Se sì, come? Ci sono esperienze e best practice alle quali è possibile ispirarsi? Sono essenzialmente queste le domande che animeranno questo dibattito.

Modera Ilaria Ciancaleoni Bartoli – Direttore Osservatorio Malattie Rare

Intervengono
Nicola Spinelli Casacchia – Presidente Uniamo
Maria Alice Donati – Responsabile SODS e Malattie
Metaboliche e Muscolari Ereditarie AOU Meyer Firenze
Lorella Lombardozzi* – Dirigente Area Politica del Farmaco, Regione Lazio
Luca Pianigiani – Responsabile del Centro di Ascolto Malattie Rare Regione Toscana
Fernanda Torquati – Presidente Associazione Italiana Gaucher Onlus

Ore 14.00 – 15.00
Tavoli di lavoro
Biosimilari e sostenibilità

Partnership tra l’industria farmaceutica, SSN e il sistema della ricerca per sconfiggere il cancro

LA REGOLAZIONE DEI DEVICES PER LA TUTELA DEI CITTADINI

PERSONALIZZAZIONE DELLa TERAPIa BIOLOGIca IN REUMATOLOGIA

OBIETTIVI POSSIBILI PER LA COPERTURA VACCINALE IN ITALIA

il design dei nuovi sistemi informativi tra pravacy e innovazione alla luce del nuovo regolamento europeo sulla data protection

TAVOLI DI LAVORO

Ore 15:00 – 16.30
Plenaria riassuntiva con giornalisti, Responsabili Politici regionali.
In questa plenaria i coordinatori del convegno , degli eventi di approfondimento e dei tavoli di lavoro presenteranno i punti salienti emersi nei loro dibattiti.

*In attesa di conferma

ISCRIZIONE
ALTRI EVENTI