Il programma è ancora in forma preliminare

Venerdì 23 Settembre

Ore 9.00

Saluti delle autorità
Dario Nardella (Sindaco di Firenze), Enrico Rossi (Presidente Regione Toscana), Stefania Saccardi (Assessore Regione Toscana), Antonio Panti (Presidente Ordine dei Medici)

ESPOSIZIONE DEGLI OBIETTIVI E DEL PROGRAMMA DEL FORUM
Rocco Donato Damone (Direttore Pianificazione Area Centro)

Ore 9.30
SCENARI FUTURI DELLA SANITA’ NAZIONALE
Relatori: Istituzioni, Rappresentanti delle imprese e del SSN

Ore 11.00
IL PROCESSO DI RIFORMA: LA PAROLA AGLI STAKEHOLDERS
Giacomo Milillo (Fimmg), Costantino Troise (Anaao-Assomed), Barbara Mangiacavalli (Ipasvi), Tonino Aceti (Tribunale Diritti Malato), Rappresentanti delle Imprese Pharma & Devices

Dibattito

Ore 12.00
NUOVA GOVERNANCE FARMACEUTICA E EQUIVALENZA TERAPEUTICA 
Modelli decisionali su cui fondare le scelte politiche socio sanitarie.
Mario Melazzini (Presidente Aifa), Vincenzo Atella (direttore del Ceis Tor Vergata), Responsabili delle Politiche del Farmaco Regioni, MEF

Dibattito

Ore 12.00
I DISPOSITIVI MEDICALI. HTA E MODELLI DI VALUTAZIONE DELLE TECNOLOGIE E INNOVAZIONI
Resp. dipartimento HTA della Toscana, Marcella Marletta (Ministero Salute), Remo Garattini (Università di Bergamo), Giuseppe Turchetti (Scuola Superiore Sant’Anna), Amerigo Cicchetti (Sitha), Rappresentanti delle imprese

Dibattito

Ore 14.30
IL PROCESSO DI RIFORMA NELLE REGIONI : EMILIA ROMAGNA, LAZIO, LOMBARDIA, PIEMONTE, PUGLIA, TOSCANA, VENETO, CAMPANIA
(partecipano Assessori, Direttori Generali delle Regioni, Commissari ad acta).

Ore 18.00
Conclusioni
Stefania Saccardi (Assessore Regione Toscana)

Sabato 24 settembre

Ore 08.30
ESPOSIZIONE DEL PROGRAMMA DELLA GIORNATA
Gianfranco Gensini (Università di Firenze)

Ore 09.00
DISRUPTIVE INNOVATION NEL SETTORE DELLA SALUTE
Tecnologie, organizzazioni e scelte politiche che rivoluzionano il settore della Salute
Umberto Bertelè (Politecnico di Milano), Walter Ricciardi (ISS), Marcella Marletta (Ministero Salute)

Ore 10.00
DOVE INDIRIZZARE L’INNOVAZIONE PER LA SOSTENIBILITA’ DEL SISTEMA SANITARIO PUBBLICO – Tavola Rotonda
In generale un’organizzazione è sostenibile se la sua offerta “incontra” la domanda al prezzo che è questa disposta a pagare. L’organizzazione deve quindi sempre innovarsi per mantenere nel tempo questo equilibrio in un contesto di continuo cambiamento della domanda, delle risorse disponibili, della competitività della concorrenza e dell’ingresso di nuovi competitori.
Il Sistema Sanitario Pubblico svolge una pluralità di funzioni, la principale delle quali è garantire sempre la salute e le cure ai cittadini con risorse in massima parte pubbliche. Il Sistema sanitario Pubblico per essere sostenibile deve quindi evolvere la sua offerta di servizi alla domanda di salute che cresce in un contesto di risorse pubbliche che invece non crescono.
La tavola mette a confronto diverse aree in cui intervenire per la sostenibilità del Sistema Sanitario Pubblico: Prevenzione e Vaccini, Nuove terapie, Sanità Integrativa, Farmaci Generici e Biosimilari, Riorganizzazione dei processi clinici e amministrativi, Eliminazione degli sprechi, Organizzazione degli acquisti, Digitalizzazione, Gestione del rischio clinico e appropriatezza terapeutica.

Ore 11.00
CONVERGENZE TRA IL SISTEMA PUBBLICO E IL SISTEMA PRIVATO DELLE IMPRESE PER GLI OBIETTIVI STRATEGICI DI INNOVAZIONE DEL SSN
Antonino Saitta (Commissione salute alla Conferenza Stato Regioni), Fulvio Moirano (Regione Piemonte)

Ore 11.30
INNOVAZIONE GUIDATA DALLA DOMANDA PUBBLICA IN SANITA: NUOVI STRUMENTI , ESPERIENZE E CASI DI STUDIO
Coordinatore: Andrea Bonaccorsi (Università di Pisa)
Fabrizio Landi (Toscana Life Sciences), Rappresentanti del Consorzio Mirandola, Gabriella Racca (Università di Torino), Rappresentanti del Cluster nazionale Scienze della vita, Teresa Panariello (Presidenza del Consiglio dei Ministri), Francesco Molinari (Progetto Regioni PON-GAT)

Ore 12.45
LA PAROLA ALLE IMPRESE: LE PARTNERSHIP, STRUMENTI E PROPOSTE
Spazio organizzato per raccogliere proposte e suggerimenti dai rappresentanti delle imprese farmaceutiche, dei devices e dei servizi

Ore 14.30

PANORAMICA SUI MERCATI
Esposizione del mercato dei farmaci, delle biotecnologie, dei devices

Ore 15.00

COME ATTRARRE LA RICERCA INTERNAZIONALE E CASI DI SUCCESSO NAZIONALE
Partecipano responsabili della Ricerca delle Case Farmaceutiche e dei dispositivi e i ricercatori.
Coordina rappresentante di azienda che investe nella ricerca.

Saranno inoltre presentati importanti casi di successo di livello nazionale e internazionale

Ore 15.00

TAVOLI DI LAVORO SULLE FILIERE DELL’INNOVAZIONE
Ai tavoli saranno dati alcuni temi e obiettivi
da perseguire. I tavoli saranno composti da rappresentanti di grandi aziende, piccole aziende e startup, della ricerca, delle istituzioni, del SSN. I tavoli saranno organizzati in maniera di far esprimere i bisogni e le disponibilità per creare filiere, partnership e sinergie per operare sul mercato dell’innovazione nella Sanità.

SETTORI FARMACEUTICO E BIOTECNOLOGICO

SETTORE DEI DISPOSITIVI

SETTORE BIO ED ELETTRO MEDICALE

Ore 17.00
PLENARIA DEI LAVORI DEL FORUM 2016
Per presentare e discutere i risultati dei lavori del programma principale e dei seminari ed eventi paralleli

Conclusioni di Enrico Rossi (Presidente Regione Toscana) che risponde anche alle domande del pubblico