Persistono focolai in regione. 35% ha fatto vaccino (ANSA)

 Il bimbo di 22 mesi morto a Firenze per meningite da meningococco C rappresenta il primo decesso a causa dell’infezione, nella Regione negli ultimi due anni, di un bambino che non era stato vaccinato. Un dato sottolineato dal presidente dell’Istituto superiore di sanità (Iss), Walter Ricciardi, e che sta ad indicare come la vaccinazione sia invece fondamentale dal momento che, nella rara ma pur sempre possibile eventualità di contagio, ‘attenua’ comunque la gravità della malattia prevenendone le conseguenze più gravi.
La vaccinazione, avverte Ricciardi, resta dunque l’arma fondamentale ed “in questo momento non vaccinare i bambini in Toscana contro la meningite è da irresponsabili”. Ovviamente, ha spiegato il presidente dell’Iss, “è importante vaccinare i bambini su tutto il territorio nazionale, ma rifiutare la vaccinazione in Toscana, dove continuano ad essere presenti dei focolai, è proprio da irresponsabili”….www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2016/12/29/ansa-focus-iss-da-irresponsabili-non-vaccinare-in-toscana_772c4ead-298f-4279-a5d5-0c236deeee12.html