Approvati emendamenti in Commissione, cade riferimento a patria potestà (ANSA)

Regioni spaccate, Veneto presenterà ricorso.

Sì a 10 vaccinazioni obbligatorie e a 4 “consigliate attivamente”, sanzioni più basse per i genitori che non vaccinano e niente riferimento alla perdita della patria potestà. Questi i principali emendamenti approvati dalla Commissione Sanità del Senato al decreto vaccini.

Con le votazioni in piena notte della Commissione Sanità del Senato è stato dato il via libera, dopo quello ricevuto ieri dalla Commissione Bilancio, al testo 2 dell’emendamento della relatrice Patrizia Manassero (PD) che riduce le vaccinazioni obbligatorie da 12 a 10.

A queste, poi, se ne aggiungono altre 4 “consigliate” attivamente dalle Asl con l’obiettivo di rafforzare la raccomandazione già contenuta nel Nuovo Piano di Prevenzione Vaccinale, anche se non collegate ad una sanzione: anti-meningococco B e C, anti-pneumococco e anti-rotavirus…Leggi l’intero articolo su: www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2017/07/06/da-commissione-si-a-10-vaccini-obbligatorimeno-multe_c8e9470c-343b-4af1-8d91-3482478daf8d.html