La scoperta a Torino, migliora diagnosi e consente comunicare

E’ in grado di verificare la presenza di uno stato di coscienza in pazienti vegetativi o comatosi, consentendo a questi ultimi di comunicare semplici intenzioni – come sì o no – al personale medico. Il software inventato dal gruppo di ricerca del Centro Puzzle, che collabora con l’ospedale Cto e l’Unità Spinale Unipolare della Città della Salute di Torino, promette di fare la differenza: oltre a migliorare le diagnosi, la scoperta aumenta la qualità della vita di questi pazienti e l’efficacia delle terapie neuro-riabilitative….Continua su ANSA>>