Non c’è soltanto l’Italia arrogante dei furbetti: ecco storie e volti di chi non si tira mai indietro

L’indagine. Un’indagine della Federazione di Asl e ospedali (Fiaso), rileva che pur dovendo fare i conti con il nuovo orario di lavoro europeo – che vieta turni massacranti – i lavoratori della sanità hanno fatto di più in minor tempo, senza far allungare le liste d’attesa ed evitando tagli dei servizi

C’è il professore pensionato che da oltre tre anni lavorare gratis per il suo ospedale. L’infermiere del 118 che lavora 40 ore di fila al gelo per fronteggiare l’emergenza neve. O la dottoressa del pronto soccorso che non va in maternità temendo di scaricare troppo lavoro sui colleghi. Sono l’altra faccia del pianeta dei furbetti. E’ l’universo molto più popoloso e poco raccontato degli stakanovisti della sanità, che non si tirano mai indietro. Come la dottoressa Maria, che a Parma non si è fermata per 24 ore ed ha salvato la vita a tre bimbi…continua su: www.lastampa.it/2017/03/11/italia/cronache/stakanovisti-della-sanit-LUDai4vrWPvPWzHnvLu3eP/pagina.html