Una mutazione della proteina tau, già nota per demenze e Alzheimer, collegata a tumori

È coinvolta nello sviluppo di molte malattie croniche, soprattutto demenze degenerative e Alzheimer, e potrebbe avere un ruolo anche nella formazione di vari tipi di tumori. A ipotizzare nuove responsabilità della proteina Tau è uno studio condotto dai ricercatori dell’Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano e pubblicato sulla rivista scientifica Cancer Research.

Proteina cruciale per il buon funzionamento dei neuroni

Tau è una proteina fondamentale per il corretto sviluppo e funzionamento dei neuroni del sistema nervoso centrale perché regola il citoscheletro, cioè la struttura che determina la forma della cellula e garantisce alcune sue funzioni. Se è mutata, ad esempio, causa una malattia chiamata demenza frontotemporale, simile al più noto Alzheimer….Continua su Corriere.it>>