postmenopausal

La menopausa non è una malattia. Ma per questa “condizione fisiologica sono disponibili numerose opzioni terapeutiche per il trattamento dei sintomi, spesso proposte in assenza di prove di efficacia e soprattutto senza una chiara condivisione di rischi e benefici con la donna”, afferma Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe. E’ il caso della terapia ormonale sostitutiva, che meno del 10% delle donne assume.

Per guidare i medici a personalizzare la terapia tenendo conto di preferenze e aspettative di ciascuna donna, la Fondazione Gimbe ha curato la sintesi italiana delle linee guida del britannico Nice(www.evidence.it/menopausa). Ben 8 donne su 10, infatti, soffrono di sintomi peri-menopausali, tra cui vampate di calore e sudorazioni notturne che persistono per circa 4 anni, influenzando negativamente la qualità di vita, spesso in maniera rilevante.

Le linee guida, spiega Gimbe, “sottolineano l’importanza di fornire alle donne informazioni complete, basate sulle evidenze, sui vari aspetti della menopausa: stadi e sintomi comuni, cambiamenti dello stile di vita e interventi che possono migliorare il benessere (smettere di fumare, esercizio fisico e dieta, screening per il tumore della mammella e della cervice uterina), benefici e rischi dei trattamenti ormonali, non ormonali e non farmacologici, contraccezione ed effetti a lungo termine della menopausa, come l’osteoporosi”….continua: www.adnkronos.com/salute/sanita/2016/11/03/terapia-per-menopausa-arrivano-indicazioni-per-una-scelta-misura_QV9jEWUjWXFsnh15QikAbK.html