Un terzo diagnosi in fase avanzata.Più a rischio chi vive a Nord (da ANSA)

Un terzo delle diagnosi di tumore al rene è in fase avanzata ma con l’immuno-oncologia, l’approccio terapeutico che mira a risvegliare il sistema immunitario per combattere le cellule cancerose, il 39% dei pazienti è vivo a 3 anni.
Nel 2017 in Italia sono stimati 13.600 nuovi casi di tumore del rene, con una netta differenza geografica nell’incidenza. La malattia colpisce di più nel Nord del nostro Paese: quest’anno si stima che i nuovi casi riscontrati nel Mezzogiorno siano il 43% in meno tra gli uomini e il 40% tra le donne rispetto al Settentrione. Il maggiore consumo di frutta e verdura fresca, tipico della dieta mediterranea, molto diffusa al Sud, protegge dal rischio di insorgenza della neoplasia. Oggi ci sono però nuove armi nella lotta contro il tumore del rene….Leggi l’articolo su ANSA: www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/medicina/2017/12/06/tumore-rene-con-immunoncologia-39-pazienti-e-vivo-a-3-anni_75542327-8d1d-437b-b958-53b80fde0df4.html