Il futuro senza cancro ed altri Futuri, Firenze 29 e 30 settembre, eventi per cittadini e operatori: il programma https://goo.gl/z3acnq, per partecipare https://goo.gl/cru37w

10 minuti contro 160 ore

Analizzare il genoma di un malato di cancro e suggerire il programma terapeutico adatto al caso. Un compito che a ‘Watson’, il supercomputer sviluppato da Ibm, richiede 10 minuti contro le 160 ore-persona necessarie a un team medico in carne e ossa. A confrontare le performance della macchina e quelle dell’uomo è uno studio pubblicato su ‘Neurology Genetics’, anticipato online a luglio, rilanciato e commentato sul portale ‘Ieee Spectrum’….

Leggi l’articolo:www.adnkronos.com/salute/medicina/2017/08/19/cancro-supercomputer-watson-puo-indicare-cura-minuti_5zvgcGOm11owGsUFphy6FM.html