Secondo l’OMS l’Organizzazione Mondiale della Sanità ci sono 70 i vaccini in fase di sviluppo sul coronavirus a livello globale, con tre candidati già in fase di sperimentazione in studi umani. Le aziende farmaceutiche sono in corsa per trovare una cura contro l’agente patogeno mortale.

Negli studi clinici troviamo, nella fase 2 il vaccino sperimentale sviluppato da CanSino Biologics, quotata a Hong Kong mentre nella fase 1 troviamo i vaccini delle americane Drugmakers e Inovio Pharmaceuticals. (vedi tabella OMS>>)

Si stanno facendo progressi a una velocità senza precedenti nello sviluppo di vaccini poiché è improbabile che l’agente patogeno infettivo venga eliminato attraverso le sole misure di contenimento. L’industria farmaceutica spera di comprimere il tempo necessario per immettere un vaccino sul mercato entro il prossimo anno. Di solito ce ne vuole 10 – 15 anni.

Le aziende farmaceudiche grandi e piccole sono in competizione per cercare di sviluppare il vaccino, che sarebbe il modo più efficace per contenere il virus. Anche giganti farmaceutici come Pfizer Inc. e Sanofi hanno candidati ai vaccini nelle fasi precliniche, secondo il documento dell’OMS.

CanSino ha dichiarato il mese scorso di aver ricevuto l’approvazione normativa cinese per avviare studi sull’uomo del suo vaccino. Moderna, con sede a Cambridge, nel Massachusetts, che non ha mai prodotto vaccini, ha ricevuto l’approvazione normativa per passare rapidamente alle sperimentazioni sull’uomo a marzo, saltando gli anni di sperimentazioni sugli animali che sono la norma nello sviluppo di vaccini. Inovio ha iniziato le sue prove umane la scorsa settimana.

Fonte “The Times” del 13 Aprile 2020 >>