Blog | Caro Beppe Grillo, cosa farà il Movimento 5 stelle per la sanità?

Ivan Cavicchi su Il Fatto Quotidiano

Beppe Grillo ha ragione. In sanità esistono tanti sprechi, tante inappropriatezze, tante inutilità. Sui numeri citati sarei più cauto ma sui fenomeni non ci sono dubbi. Ciò detto a me interessa capire “cosa” farà e “come” farà il futuro ministro della salute del Movimento 5 stelle a intervenire su questa materia. Anzi Beppe voglio essere più preciso. Siccome gli argomenti della tua denuncia:
1) sono alla base dell’attuale politica sanitaria del Pd che, usandola come giustificazione per definanziare il sistema pubblico, ha perso in sanità una barca di voti;
2) sono il cavallo di battaglia di coloro che da almeno 20 anni pensano di risolvere ogni cosa con la razionalizzazione (riforma Bindi del 1999).

Vorrei essere sicuro che il Movimento 5 stelle per rimediare allo scempio non commetta gli errori del Pd e sulla sanità non faccia la fine elettorale che ha fatto il Pd. I quattro errori da evitare:
1) cancellare gli sprechi solo con misure amministrative restrittive;
2) standardizzazione dei consumi;
3) ricorso alle procedure;
4) misure obbligatorie coercitive per i medici correlate di sanzioni.

Tutte e quattro sono soluzioni in se fallaci e tutte hanno due grossi limiti politici:
1) fanno i conti senza l’oste che nel nostro caso sono due: i medici e i malati;
2) si scontrano con le complessità cliniche dei malati.

Le misure amministrative (esempio il decreto sull’appropriatezza) hanno privato spesso i cittadini di cure adatte acuendo in modo significativo la loro sfiducia verso i medici. La standardizzazione poi non ne parliamo……. Continua su Il Fatto Quotidiano>>

Di |2018-03-19T07:08:04+00:0019/3/2018|2018, News|