Coronavirus, scorte di farmaci a rischio

Il Coronavirus mette a rischio la produzione di farmaci. I principi attivi, infatti, vengono prodotti in gran parte in Cina e gli impianti sono ora chiusi.

Non solo produzione industriale e tecnologica, acquisto di automobili e veicoli in genere. Il coronavirus sta avendo pesanti ripercussioni anche in ambito medico e farmaceutico. E non solo per il sovraccarico di lavoro che sta interessando i reparti ospedalieri delle zone interessate dalla diffusione del virus Covid-19.

Stando alle informazioni diffuse dall’Assogenerici, infatti, lo stop prolungato alla produzione di intermedi di sintesi per la produzione di principi attivi destinati all’industria farmaceutica potrebbe avere ripercussioni a livello globale. Al momento la situazione non desterebbe molta preoccupazione, dal momento che le aziende farmaceutiche sono solite accumulare scorta in vista di periodi di maggior produzione (o minor disponibilità di materie prime, come in questo caso), ma lo scenario potrebbe anche rapidamente cambiare…Continua su Quifinanza.it>>

__

PANDEMIE E  GLOBALIZZAZIONE AL #FORUMSALURE2020 – FIRENZE 1,2 OTTOBRE SAVE THE DATE

 

2020-02-23T11:30:50+00:00