Soumya Swaminathan, scienziata capo dell’Organizzazione mondiale della sanità: “Sarebbe una sfortuna se, con 20 candidati in studi clinici, tutti fallissero”.

Una diffusa vaccinazione contro il coronavirus potrebbe iniziare a metà del prossimo anno. Lo ha detto Soumya Swaminathan, scienziata capo dell’Organizzazione mondiale della sanità, esprimendo un cauto ottimismo sul processo di ricerca e sviluppo di un vaccino contro Covid-19. “Ora abbiamo oltre 20 candidati in studi clinici. Quindi speriamo che un paio di questi funzionino. Sarebbe davvero una grande sfortuna se tutti fallissero”.

“Dunque, ad essere molto concreti, nella metà del 2021 avremo un vaccino che potrà essere ampiamente utilizzato”…Continua su AdnKronos>>

#ForumSalute 1,2 Ottobre 2020