Covid SI, Covid NO. L’autotest potrebbe consentire il ritorno delle persone al lavoro – a che punto siamo?

La prof.ssa Yvonne Doyle, direttrice medica di Public Health England, ha dichiarato che presto saranno disponibili test a domicilio. “Ci aspettiamo che arrivino entro un paio di settimane, ma non vorrei prometterlo”

Il ministro alla salute, Matt Hancock, ha affermato che il governo inglese ha acquistato 3,5 milioni di test anticorpali e ne acquisterà altri.

I governi di tutto il mondo sono alla ricerca dei test migliori e più rapidi per dimostrare se le persone hanno la malattia o se l’hanno avuta e sono guarite.

Singapore ha sviluppato un test anticorpale già a febbraio. La coordinatrice americana Covid19, la dott.ssa Deborah Birx, ha affermato che il governo degli Stati Uniti è interessato ad adottare questi test e che anche società private statunitensi stanno sviluppando test anticorpali. Incluse Biomerica, con sede in California, che vende in Europa e Medio Oriente e Chembio Diagnostics, con sede a New York, che vende in Brasile.

Un test economico viene prodotto da Mologic, una società di test diagnostici con sede a Bedford. Un altro kit è stato sviluppato da ricercatori di tre università del Regno Unito guidate dalla Brunel University.

Mologic ha prodotto i primi prototipi di un test anticorpale per Covid19, basandosi sulla sua esperienza nello sviluppo di un kit di test rapido per Ebola. La valutazione e la convalida del test sono iniziate questa settimana alla Liverpool School of Tropical Medicine e alla St George’s, Università di Londra.

La società ha dichiarato che ci vorranno dai tre ai quattro mesi prima che il test sia disponibile nel Regno Unito e in altri Paesi. Avrà un costo di una sterlina nel Regno Unito e sarà semplice da usare come un test di gravidanza a casa, ma utilizzerà saliva o sangue anziché urina, con risultati pronti in 10 minuti.

Mologic, che ha ricevuto un milione di sterline dal governo britannico per sviluppare il test, sarà in grado di realizzare kit da 8 milioni all’anno nelle strutture del Regno Unito e del Senegal. In Senegal sarà venduto per meno di un dollaro.

“Questi test potrebbero essere un punto di svolta per la diagnosi e il follow-up dei pazienti sia in ospedale sia nella comunità, permettendoci di rilevare precocemente i casi e isolare rapidamente i pazienti e le loro famiglie”, ha affermato la dott.ssa Emily Adams, docente senior di diagnostica per malattie infettive alla Liverpool School of Tropical Medicine.

Il kit di test sviluppato dai ricercatori della Brunel University di Londra, della Lancaster University e della University of Surrey si basa sulle evidenze scientifiche prodotte nelle Filippine nel campo delle infezioni virali nei polli.

Un dispositivo portatile a batteria elabora i tamponi nasali o della gola che sono inseriti al suo interno e fornisce i risultati entro 30-45 minuti tramite un’app per smartphone.

Il team ha contattato gli enti regolatori del Regno Unito, degli Stati Uniti e dell’Europa per l’approvazione ed è in trattativa con 60 produttori. Potrebbe essere disponibile al pubblico entro poche settimane.

Il dispositivo avrà un prezzo di £ 100 e può testare sei persone contemporaneamente. Il test è in grado di rilevare il virus in soggetti che non presentano sintomi perché riconosce la struttura del DNA del virus nei campioni.

28 marzo 2020 The Guardian>>

2020-03-27T17:16:33+00:00