È arrivata l’Internet quantistica (o forse no)

Le reti che sfruttano fenomeni della fisica quantistica come l’ entanglement e il teletrasporto potrebbero garantire un balzo in avanti in termini di capacità di calcolo, sicurezza e opportunità di ricerca scientifica. Ma nonostante i notevoli progressi, ancora non è facile prevedere quando le reti quantistiche diventeranno realtà.

Prima di diventare una fisica teorica, Stephanie Wehner era una hacker. Come la maggior parte delle persone in quell’ambiente, ha imparato tutto da sola fin dalla giovane età. A 15 anni, aveva speso i suoi risparmi per acquistare il suo primo modem analogico da usare a casa dei suoi genitori a Würzburg, in Germania. E a vent’anni aveva già una reputazione sufficiente a ottenere un lavoro ad Amsterdam, presso un provider Internet olandese gestito da altri hacker.

Qualche anno dopo, mentre lavorava come network-security specialist, Wehner si era iscritta all’università. Lì aveva imparato che la meccanica quantistica offre qualcosa che manca disperatamente alle reti attuali: il potenziale per rendere le comunicazioni inviolabili. Ora sta trasformando la sua vecchia ossessione in una nuova aspirazione. Vuole reinventare Internet.

La capacità delle particelle quantistiche di vivere in stati indefiniti – come il proverbiale gatto di Schrödinger, sia vivo sia morto – è usata da anni per migliorare la crittografia dei dati. Ma Wehner, ora alla Delft University of Technology, nei Paesi Bassi, e altri ricercatori sostengono che la meccanica quantistica potrebbe essere usata per fare molto di più, sfruttando la misteriosa capacità della natura di collegare, grazie all’entanglement, oggetti lontani tra loro e teletrasportare informazioni da uno all’altro. All’inizio tutto sembrava molto teorico, dice Wehner. Ora “c’è la speranza di realizzarlo”….

Leggi l’articolo su Le Scienze: www.lescienze.it/news/2018/02/17/news/internet_quantistica-3867622/

Leggi l’articolo su Nature: https://www.nature.com/articles/d41586-018-01835-3 

Di |2018-02-17T21:33:04+00:0017/2/2018|2018, News|