Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Nature alcuni anticorpi derivanti dalla vaccinazione possono legarsi a una proteina coinvolta nella coagulazione del sangue

AGI – Alcuni anticorpi derivanti dalla vaccinazione contro Covid-19 prodotta da AstraZeneca e dall’Università di Oxford possono legarsi a una proteina coinvolta nella coagulazione del sangue.
Questo meccanismo potrebbe essere alla base della rara complicazione nota come trombocitopenia immunitaria indotta da vaccino o VITT – Vaccine Induced Immune Thrombotic Thrombocytopenia.

Il team, guidato da Ishac Nazy, ha esaminato i casi di cinque persone in cui si era manifestato il raro evento avverso.

La VITT, spiegano gli esperti, provoca una bassa conta piastrinica e coaguli di sangue nelle arterie o nelle vene. Gli studiosi hanno analizzato il sangue di cinque pazienti che avevano ricevuto una singola dose del vaccino AstraZeneca e avevano avuto la complicazione e scoperto che gli anticorpi ottenuti dal plasma di queste persone mostravano un legame più forte con PF4, il che potrebbe rappresentare il meccanismo alla base della VITT.

L’articolo su AGI>> 

La pubblicazione su Nature>>

I pazienti amano chi li ama... e lo premiano - 1° Rare Diseases Award