Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

A cura di Emma Balsimelli – Nutrizionista e Biotecnologa

Martina Taioli – Psicologa e Psiconeruimmonologa

L’adolescenza è il periodo in cui vi è il maggior aumento, in proporzione, del corpo. È anche una fase molto delicata dal punto di vista psicologico ed emotivo, in cui l’alimentazione riveste un significato particolare. L’adolescente generalmente tende a credere di poter fare da sé e quindi non tiene più in conto i consigli alimentari della famiglia. Inoltre i ragazzi di oggi consumano spesso pasti fuori casa e cibi confezionati a causa dei numerosi impegni scolastici e non. È quindi molto difficile intervenire sulle scelte alimentari se non si è seminato bene nell’età infantile, sviluppando il gusto per la varietà, i vegetali, i carboidrati integrali, i legumi e il pesce. Lo scopo di una sana alimentazione nell’adolescenza è essenzialmente quello di prevenire le malattie dell’adulto, incentivando le corrette abitudini. Inoltre è importante che il regime alimentare tenga conto della fragilità psicologica dell’età adolescenziale per evitare l’instaurarsi di disturbi come anoressia e bulimia.