Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Oggi la gestione dei centri trasfusionali è sotto la lente di ingrandimento di molti, in primis il Ministero della Salute. La gestione del sangue avviene a livello nazionale e demandato poi alle regioni, questo porta ad errori di carattere organizzativo, strutturale e tecnologico.

L’obiettivo della tavola rotonda è far emergere possibili spazi di innovazione tecnologica e organizzativa che migliorino i processi dal punto di vista del rischio e della governance del percorso del sangue, dalla raccolta alla conservazione e ai suoi molteplici utilizzi.

 

Modera e introduce

Giulio Notturni – Consulente della Comunicazione Assessorato alla Sanità e all’Integrazione Socio Sanitaria della Regione Lazio

Lorella Bertoglio – Giornalista scientifica

Ne discutono

Gianpietro Briola – Presidente Avis Nazionale

Vincenzo De Angelis – Direttore del Centro nazionale sangue

Claudio Napoli – Professore Ordinario Patologia Clinica, Direttore UOC immunologia clinica ed immunoematologia, medicina trasfusionale ed immunologia dei trapianti presso AOU L. Vanvitelli, Direttore SRC Campania

Angelo Ostuni – Direttore struttura complessa “UO di Medicina Trasfusionale”; Direttore della Struttura Regionale di Coordinamento della Medicina Trasfusionale

Maria Rosaria Romano – Dirigente UOD Assistenza ospedaliera Regione Campania

Michele Scelsi – Direttore UOC Dip. Aziendale Medicina di Laboratorio e Trasfusionale Regione Puglia

*Stefania Vaglio – Responsabile UOC SIMT – Servizio di Immunoematologia Trasfusionale; Direttore del Centro Regionale Sangue, Regione Lazio

Scegli il tuo Network e Condividi!